Come Guadagnare Lavorando coi Bambini – Idee

Spesso mi contattate dicendomi che non sapete fare nulla, che non avete alcuna idea di come reinventarvi, che il mondo del lavoro indipendente non fa per voi e che avete paura di prendere fregature. Ecco, oggi non avete scuse! Guadagnare qualcosa lavorando coi bambini è una attività alla portata di tutte noi! Siamo mamme, e siamo per definizione le persone migliori per occuparci dei più piccoli.
Non ti piace o non ne hai voglia? Ok questo è un altro paio di maniche, però non dirmi che non sei capace.

Vediamo insieme alcune professioni più o meno convenzionali attraverso le quali è possibile guadagnare qualcosa lavorando coi bambini.

Baby Sitter

La prima professione che viene in mente pensando al titolo di questo articolo è ovviamente la baby sitter. Semplice no? Bene, vediamo un po’ quante sfumature diverse ci sono dietro a questa occupazione:

Baby Sitter classica

La baby sitter classica è una figura fissa o occasionale, che si prende cura dei bambini presso il proprio domicilio o quello dei bambini stessi. Se vuoi diventare una baby sitter ma con il passa parola non riesci a trovare piccoli clienti ti consiglio di:

  • inserire un annuncio nei siti specializzati. Quali sono? ti basta digitare il google la stringa “cerco baby sitter” e ti compariranno decine e decine di siti che si occupano di conciliare il rapporto domanda-offerta di questa figura professionale. Registrati su queste piattaforme, crea un bel profilo, inserisci delle referenze e il gioco è fatto;
  • effettuare una pubblicità mirata nella tua zona. Crea un bell’annuncio su Facebook (un video, una presentazione..non so cerca di essere originale) ed inviala solo ad un pubblico di “genitori – figli piccoli – nel raggio di tot km”.

Baby Sitter per Serate a Tema

Quanti genitori vorrebbero prendersi qualche ora per se e farsi una cena fuori, tranquilla, senza marmocchi che disturbano? IO, IO, IO! Ma credo tutti!

Potresti pensare di organizzare presso il tuo domicilio serate a tema in cui coinvolgi i bambini in letture, giochi travestimenti. Per qualche ora, giusto il tempo di una cena, la tua casa si trasformerà in un piccolo luogo fantastico in cui tramutarsi insieme in dinosauri, principesse, super eroi, animali della giungla…e chi più ne ha più ne metta!

set maschere super eroi – acquistalo su amazon.it

Se hai già dei bambini, la tua casa dovrebbe già rispettare dei requisiti di sicurezza minimi e per tutelarti da incidenti o imprevisti vari, puoi richiedere una copertura assicurativa ad hoc solo per il tempo che ti serve.

Ti avverto che se lo fai, e sei in zona, io divento IMMEDIATAMENTE tua cliente 🙂

Agenzia di Baby Sitter

Se pensi che fare la Baby Sitter sia un lavoro sempre uguale e senza possibilità di crescita, puoi fare un bel salto e creare una TUA agenzia di baby sitter: seleziona le migliori figure adatte a lavorare coi bambini e pubblicizza la tua attività sul territorio in modo massiccio. Cerca di creare un servizio completo e altamente specializzato, offri qualcosa che permetta alle tue Baby Sitter di distinguersi da tutte le altre. Ad esempio: tutte le tue professioniste hanno il certificato di disostruzione pediatrica, piuttosto che sono bilingue, piuttosto che hanno un diploma di insegnamento Montessoriano. Capisci cosa intendo?

Nido in Casa

Aprire un nido in casa, è una delle grandi mode del momento. Credo che l’argomento sia piuttosto complesso e che necessiti di un articolo dedicato (se ti interessa, per favore fammelo sapere, cosi lo preparo). Qui vediamolo in linee generali.

I “tagesmutter” o nidi famiglia sono nidi domiciliari gestiti da mamme-educatrici che accolgono i bambini fino ai 3 anni. Le mamme-educatrici diventano delle vere figure professionali e riconosciute dal comune. Per ottenere la qualifica è necessario partecipare ad un corso di circa 250 ore. E’ inoltre indispensabile aver compiuto i 21 anni di età ed avere conseguito almeno la licenza di scuola media inferiore.

La struttura dovrà rispettare le norme igienico-sanitarie ed assicurare uno spazio di circa 10mq per ogni bambino presente in casa (massimo 6).

tavola montessori – acquistala su amazon.it

A seconda del tipo di allestimento necessario per soddisfare i bisogni dei bambini accolti (materiale educativo, giochi, lettini, fasciatoi…) si stima che per aprire il proprio nido famiglia sia necessario un investimento iniziale minimo di 1.000 euro. Alla fine direi che si tratta di una somma onesta e che permette di rientrare facilmente dall’investimento iniziale.

Area giochi in palestra/negozio

Questo tipo di servizio non so se già esiste (nella mia zona purtroppo no) ma credo che sarebbe utilissimo a molte mamme senza nonni al seguito come me. Non so voi ma da quando è nata mia figlia non sono più riuscita ad andare in palestra. Il motivo è uno solo: “a chi lascio Alice?” se esistessero delle palestre che al loro interno includessero una aera giochi io sarei felicissima di lasciare mia figlia a giocare per prendermi un oretta per me.

Lo stesso ragionamento vale per lo shopping. Da quando sono mamma, non sono più riuscita a farmi un giro per negozi con calma, ormai prendo tutto su Amazon o in negozi di cui conosco la mia taglia per non dover provare le cose. Non so voi, ma per me chiudermi in camerino con mia figlia è un’esperienza mistica. Nei centri commerciali esistono delle aree bimbi ma prima dei tre anni non li prendono…insomma…io l’idea te l’ho data, credo sia un campo in cui ci si possa inventare molto. Forza!

piscina con palline – acquistala su amazon.it

Video per Bambini su YouTube

Qualche giorno fa mi stavo documentando sui meccanismi per guadagnare con i video di YouTube e ho scoperto che i video di intrattenimento per bambini sono visualizzati 3 volte tanto rispetto agli altri video. Questo avviene perchè, lo sapete bene, i nostri bambini si fissano con un video e lo guardano a ripetizione tremila volte di fila…fino allo sfinimento (nostro). Allora perchè non sfruttare questa perseveranza dei nostri marmocchi e produrre qualcosa di adatto a loro? Cosa? Mah non so, video con canzoni, con balletti, con i personaggi dei cartoni preferiti, con il didò, con i giochi che li divertono di più, con gli animali…alla fine cosa piace ai nostri bambini lo sappiamo bene no?

Ecco questa era solo una breve carrellata di possibilità, se vuoi approfondire qualcosa contattami o scrivi un post in community.

A presto!

Leggi anche:

Rendersi Indipendenti – 4 Esempi Pratici

Home Restaurant – Come Guadagnare Cucinando per Altri

Cambio di mentalità – 5 libri per iniziare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest