Offrire un Servizio – Alcune Idee alla Portata di Tutti – Elenco

Come ti anticipavo nell’articolo “Offrire un Servizio – Alcune Idee alla Portata di Tutti – Introduzione“, vorrei condividere con te un elenco di servizi che chiunque potrebbe offrire. Sono cose molto semplici ma che a mio avviso potrebbero davvero servire a qualche potenziale cliente.

Ma entriamo subito nel vivo della questione.

La mia vicina di casa Laura, è una casalinga cinquantenne buona e disponibile. Si fa in quattro per tutti. Penso che se chiedesse anche solo 5 euro per ogni favore che fa sarebbe miliardaria. Ti faccio qualche esempio:

  • cucina spesso la cena ad una sua amica che torna tardi e non farebbe a tempo a preparare per sè e per la sua famiglia;
  • va a fare la spesa per un’altra sua amica quando ci sono degli eventi importanti (tipo festa del figlio, compleanno del marito…)

E’ bello aiutare gli altri ed è giusto farlo. Però viste queste sue capacità potrebbe crearci un business, continuando a farlo gratis per le amiche e facendo pagare una piccola somma agli estranei.

Estremizzando, basterebbe mettere un annuncio fuori da scuola:

A tutte le mamme del paese! Non avete tempo di fare la spesa? ve la faccio io per 5 euro aggiuntivi. Non avete tempo di cucinare? Ci penso io, pagherete le materie prime e 5 euro per il servizio.

Ovviamente questo è solo un esempio brutale, ma serve per farti capire quanto potrebbe essere semplice!

Lo stesso si può pensare per le torte, per le schiscette…ecco io quando lavoravo in azienda non avevo mai voglia di prepararmi la schiscetta la sera prima per il giorno dopo, avrei pagato volentieri qualcuno disposto a farlo per me!

Se la cucina non è il tuo forte, puoi offrirti per sbrigare piccole commissioni, andare in posta, dal tabaccaio, in tintoria…ecc.

Quando lavoravo a tempo pieno, facevo sempre fatica a portare il gatto dal veterinario. Dovevo per forza andare il sabato e stare in fila due ore, quando in settimana ci avrei messo 10 minuti, ma gli orari di lavoro non me lo consentivano. Se ci fosse stato qualcuno che per pochi euro lo avesse fatto per me, sarei stata molto contenta.

Allo stesso modo potresti accompagnare gli anziani a fare le visite, i prelievi del sangue…per portare mio suocero dall’oculista, mia cognata ha dovuto chiedere parecchi permessi perchè, una volta messe le gocce negli occhi, il nonno Battista (che è ingambissima) non sarebbe stato in grado di tornare a casa da solo. Lo stesso servizio sarebbe servito a mia mamma che guida tranquillamente ma dopo l’operazione alla spalla è dovuta stare due mesi ferma ed era costretta a prendere il taxi per andare dal fisioterapista.

Puoi offrirti di sistemare case/box/garage/cantine a titolo gratuito chiedendo di tenere quello che trovi per rivenderlo sulle piattaforme web di compravendita privata.

Oppure puoi dedicarti al business delle ripetizioni. Ci sono una miriade di ragazzini che hanno bisogno di qualcuno che li aiuti nei compiti o che li prepari per le verifiche, per gli esami…ecc.

Si possono fare le ripetizioni nel modo più classico ma si può anche aprire un canale sul web in cui si fanno delle vere e proprie lezioni oppure si possono realizzare delle dispense o dei bigini da vendere.

Io ad esempio avevo aiutato gratuitamente la figlia di una mia amica a studiare per qualche verifica alle elementari e le avevo preparato alcuni schemini per aiutarla a ripassare. Erano fatti bene, al computer con il power point…in pratica erano presentazioni. Ecco, sicuramente avrei potuto riutilizzarli, partire da quelli per creare una dispensa…che poi avrei potuto vendere alla mia amica e alle mamme dei compagni di classe di sua figlia…

Spero che questi esempi basati sulla mia vita di tutti i giorni e sulle mie esigenze ti abbiano fatto riflettere. Con impegno e dedizione, trovando il servizio giusto da offrire si può tranquillamente raggiungere un discreto risultato.

Fatti coraggio e provaci. Dietro ogni impresa di successo c’è sempre qualcuno che ha preso una decisione coraggiosa.

Attenzione!

Dietro ad ogni attività, ad ogni servizio che puoi offrire, c’è una parte fiscale da tenere in considerazione. Per dirla alla buona: bisogna mettersi in regola. Non spaventarti, non è detto che sia complicato. Ad oggi, attività che fatturano meno di 5000 euro annui non richiedono neanche partita IVA ma solo l’emissione di una fattura ad ogni prestazione. Io però non sono una commercialista e non posso aiutarti in questo aspetto: per le questioni fiscali mi faccio seguire da un professionista. Consiglio anche a te di chiedere una consulenza ad un esperto prima di cominciare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest