Buoni Propositi Efficaci – Approccio Trimestrale

“Anno nuovo, vita nuova!”
Questo motto mi è sempre sembrato abbastanza utopistico. La terra ha fatto un giro intorno al sole e come per magia tutto dovrebbe/potrebbe cambiare.

È vero che un nuovo anno è l’insieme di 365 nuove opportunità ma è altrettanto vero che sarà uguale a tutti gli altri se non sarai tu la prima a cambiare!

Cambiare in che senso? Cambiare atteggiamento, mentalità, visione.

Partiamo con un esempio classico: i buoni propositi

Smetto di fumare, vado in palestra, mi metto a dieta, metto in ordine casa, mi prendo più tempo per me…

L’inizio di un nuovo anno ci fa sentire invincibili e finalmente in grado di dare una svolta alla nostra vita, ma molto spesso i buoni propositi si infrangono nelle piccole difficoltà della routine quotidiana.

Un’idea vincente può essere quella di darsi dei target trimestrali, meno impegnativi ma a maggior ragione accessibili.

Obiettivi ogni 3 mesi

Il periodo indicato infatti è abbastanza lungo per fare progressi concreti verso i nostri traguardi, ma abbastanza breve per costringerci a non procrastinare.

Ma come si fa? E’ semplice, basta scomporre i macro obiettivi annuali che ci siamo prefissati in dei micro obiettivi. Ti faccio due esempi.

Esempio 1 – Perdere peso

Partiamo dall’esempio più classico che sono sicura che il 90% di noi si è data per il 2020: dimagrire!! Al posto di partire in quarta con “voglio perdere 5 chili entro la fine dell’anno” potrebbe essere più efficace definire trimestre per trimestre l’obiettivo e soprattutto la strategia da utilizzare.

Nel concreto:

  • I trimestre: perdere 1.3 kg – per arrivare a questo risultato devo fare 30 minuti di attività 3 volte alla settimana e mangiare in modo sano 5 giorni su 7
  • II trimestre: perdere 1.2 kg – per arrivare a questo risultato devo fare 30 minuti di attività 3 volte alla settimana e mangiare in modo sano 5 giorni su 7

…e così via.

Ovviamente non sono una nutrizionista! Questo è solo un esempio fantasioso per farti capire come crearti un piccolo obiettivo, più semplice e raggiungibile nel breve, senza dover aspettare la fine dell’anno. Come vedi, oltre all’obiettivo, per ogni fase è importante definire le azioni da intraprendere per centrarlo. Monitorando le nostre azioni settimana per settimana ci renderemo subito se stiamo andando bene o se stiamo battendo la fiacca.

Bilancia Pesa Persone digitale by Kamtron – acquistala su amazon.it

Esempio 2 – Reinventarsi

Immaginiamo che tu ti sia data come obiettivo per il 2020 quello di metterti a lavorare in modo indipendente. Come spiegato in altri articoli, non è possibile improvvisare ma bisogna mettere a punto una vera e propria strategia. Condivido con te il programma che mi ero fatta per lo studio della mia Prima Idea Imprenditoriale – Aprire una Pesione per Cani e Gatti, idea poi naufragata perchè ho preferito dare vita ad un progetto più snello, che non richiedesse un investimento iniziale.

  • I Trimestre – Studiare i principali 10 competitors su Brescia, Bergamo, Milano, Pavia e Cremona. Iniziare a definire il layout e le caratteristiche della pensione – dedicare alla attività due ore al giorno.
  • II Trimestre – Redigere un Business Plan per verificare la fattibilità del progetto. Definire tutti i dettagli e definire tutti i costi – dedicare alla attività due ore al giorno.
  • III Trimestre – Cercare la struttura e le attrezzature e iniziare coi lavori di messa a punto. Studiare la normativa e verificare la questione fiscale – dedicare alla attività due ore al giorno.
  • IV Trimestre – Ultimare i lavori nella struttura, lavorare a tutte le attività propedeutiche alla apertura (assicurazione, software, sito web, allestimenti, pubblicità…) – dedicare alla attività due ore al giorno.

Questo è il piano di massima che avevo realizzato: ovviamente non è riportato per intero, questo è un sunto che ho voluto mostrarti per darti un’idea. Come sai, io mi sono fermata alla fase 2 perchè proprio grazie al Business Plan mi sono resa conto che non avevo le forze per intraprendere questo progetto così ambizioso e ho preferito concentrare le mie forze in un’altra attività.

E Adesso?

E adesso tocca a te, adesso è il TUO turno. Prova a scomporre gli obiettivi che ti sei data per quest’anno in micro attività. Monitora i tuoi progressi e le azioni che compi per perseguirli. Premiati alla fine di ogni trimestre al raggiungimento del risultato. Funzionerà anche per te? Non lo so, ma tentar non nuoce…in fondo potrebbe essere un buon diversivo per non vivere l’ennesimo anno fotocopia.

A presto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest