Storie di Successo

Da Project Manager a Svuotacantine – Reinventarsi a costo zero

reinventarsi svuotacantine a costo zero

Come ogni mese, ci ritroviamo insieme per commentare una Storia di Successo (vedi le altre qui). In questo Giugno pazzerello, ho deciso di parlarvi di me e di come abbia fatto a reinventarmi rapidamente e a costo zero.

Come sapete, fare la svuotacantine non è stata la mia prima idea, ma ci sono arrivata piano piano, dopo aver capito essenzialmente tre cose

  • non volevo investire grosse cifre
  • volevo qualcosa da mettere in piedi in poco tempo
  • aspiravo a qualcosa da poter gestire in piena autonomia e che si adattasse ai mie orari

e in più, sapevo di non avere grandi competenze in ambiti diversi da quello del lavoro che avevo fatto per i 10 anni precedenti

L’idea mi è venuta grazie alla mia esperienza personale di due traslochi ravvicinati, il primo verso la casa da single di mio marito e il secondo verso la casa definitiva, la villetta in cui abitiamo ora.

Venendo da soli tutti e due, ci siamo trovati con tutto doppio: due microonde, due aspirapolveri, due divani…ecc e così ho iniziato ad appassionarmi alla vendita degli articoli on line e ho scoperto che si piazza davvero ogni cosa. Dare “nuova vita alle cose” era un progetto divertente, etico e sostenibile.

Così ho iniziato ad allargare questa mia nuova passione al giro di amici e parenti più stretti, per capire se poteva essere un progetto valido da portare avanti. Sostanzialmente ho fatto un test, una prova della bontà della mia idea.

Una volta capito che l’idea era super, mi sono messa in gioco davvero. Non sono rientrata al lavoro alla fine della mia maternità facoltativa e ho costruito la mia presenza on-line: sito e pagina Facebook.

Ha iniziato a chiamarmi gente da tutta la provincia e in brevissimo tempo la mia pagina Facebook è salita in cima alle ricerche di Google, addirittura avanti a molte autorità del settore.

Ho organizzato uno spazio dove smistare e conservare gli oggetti ritirati e ho programmato giornate di pulizia, ripristino e ricondizionamento di molti di essi.

Non mi è pesato non rientrare in ufficio perchè questa attività mi ha dato modo di conoscere moltissime persone e anche di aiutare tante famiglie in difficoltà attraverso la donazione di tanti oggetti recuperati. E’ un progetto che mi ha fatto tanto bene al cuore. Grazie ad esso ho capito che reinventarsi è possibile per tutti, anche per chi non ha particolari competenze.

Se ti interessa ereditare le mie conoscenze dettagliate sull’argomento, lasciami la tua mail qui (è gratis).

Vorrei costruire una lista di persone interessate a questa attività (così non spammo tutte le altre a cui non frega nulla) per condividere tutti i passi che ho seguito e tutti i trucchi del mestiere. Mi piacerebbe preparare per voi una diretta o un piccolo workshop sulla tematica. Se hai domande, scrivimi nei commenti, sui social o in community.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *