Rubrica “Come Funziona?” – Passbrains

Passbrains è una azienda Svizzera che offre soluzioni e servizi per la ricerca degli utenti, l’esperienza del cliente e il crowdtesting. Questi servizi sono forniti attraverso una piattaforma digitale popolata da una comunità di utenti globale.

In parole povere, le grandi aziende che vogliono testare la bontà del proprio sito, del proprio servizio o della propria app, si rivolgono a Passbrains. La piattaforma a questo punto cerca dei “tester” tra i comuni mortali iscritti ad essa. E questo vuol dire che se fai parte della community, anche tu potresti essere chiamato!

Per la mia esperienza, data la sporadica presenza di “tester” italiani, ti assicuro che nei progetti di aziende del Bel Paese si viene chiamati abbastanza spesso.

Al momento dell’iscrizione (https://platform.passbrains.com/en/register/member) è molto importante compilare nel modo più dettagliato possibile tutte le informazioni. Ti verranno chiesti i tuoi dati personali, le tue competenze relativamente all’informatica e ai test e, cosa fondamentale, ti verrà chiesta la lista dei device (dispositivi: pc/tablet/smarphone) da te posseduti. A loro non interessa la tua età, come è composta la tua famiglia o la regione da cui digiti; l’importante è possedere il device giusto per quanto richiesto.

Sono sicura che a questo punto ti stai già spaventando perché…è tutto in inglese. Sì, il sito al momento è disponibile solo in lingua tedesca e inglese ma ti assicuro che le richieste sono talmente semplici che anche chi conosce l’inglese scolastico di base potrà riuscire nell’impresa. E anche per le competenze informatiche, non preoccuparti, non serve una laurea in ingegneria aerospaziale per questo tipo di attività!

Una volta che ci siamo registrate, saremo pronte per cominciare facendo log in al sito (https://platform.passbrains.com/). Un tempo ti facevano partecipare ad un progetto di “prova” per farti capire il funzionamento della piattaforma. Sostanzialmente ti davano un “compitino” non retribuito svolgendo il quale iniziavi a capire: come prendere in carico un progetto, come eseguire i test, come aprire le segnalazioni (cioè i ticket) relativi agli errori che riscontravi…ecc. Non so se sia ancora così ma trovo la formula intelligente, un po’ di allenamento prima di partire ti fa sicuramente iniziare con il piglio giusto.

L’home page del sito si presenta così.

Ok, ma in pratica?

Bene, facciamo un esempio: proviamo con qualcosa di verosimile ma frutto della mia fantasia.

Immaginiamo che l’Esselunga voglia testare il suo nuovo sito di consegna della spesa a domicilio. Si rivolge a Passbrains che cerca dei tester tra i suoi iscritti italiani. Ti chiamano e a questo punto ci sono due possibilità:

Possibilità 1: ti dicono di navigare il sito scovando errori.

In questo caso sarai tu, con la tua inventiva a cercare l’immagine storta, il bottone che manca, l’errore di battitura, il tasto cerca che quando scrivi “prosciutto” ti mostra il formaggio;

oppure…

Possibilità 2: ti chiedono di svolgere una lista di test scritti da loro, possono essere 10 come 150. Dipende dai progetti. In questo caso troverai richieste come ad esempio: cerca con la lente “prosciutto” e verifica che tutti i risultati siano effettivamente legati al prosciutto, piuttosto che verifica che ci sia il bottone “metti nel carrello” e che sia funzionante. Cose così…

Qui sotto ti incollo una schermata della pagina che si usa per aprire le segnalazioni di errore (ticket).

Si ma…quanto si guadagna?

Dipende dagli errori che trovi, più errori trovi e più sono per loro “gravi”, e più guadagni. Ad esempio se trovi un errore di battitura (“prosciuto” al posto di “prosciutto”) o una immagine tagliata per loro è poco grave e vieni pagato 1 o 2 euro. Se invece trovi una pagina che non si apre, o un tasto che non funziona la cifra può salire anche tra i 4 e gli 8 euro. Verifica sempre che l’errore che trovi tu non sia già stato trovato da qualcun altro, altrimenti anche se lo segnali non verrai retribuita.

La cifra ti sembrerà bassa ma ti assicuro che con l’occhio un po’ allenato si arriva facilmente ai 10 euro l’ora.

Inoltre nel caso descritto nella Possibilità 2 è frequente che ti venga riconosciuto qualcosa in aggiunta, anche solo per aver svolto tutti i casi di test proposti, indipendentemente dal fatto che tu abbia trovato errori o meno.

Infine spesso a fine progetto ci sono delle Survey, cioè dei questionari, in cui vieni pagato un fisso (tra gli 8 e i 10 euro) per rispondere ad alcune domande sull’usabilità del prodotto testato: cosa ti è piaciuto di più o di meno del sito, cosa funziona meglio e cosa peggio, cosa cambieresti tu del sito…ecc.

Domande Frequenti

Ma quanto dura un progetto? Cioè quanto tempo ho per completare i test?

Dipende, ci sono progetti che restano aperti qualche giorno e progetti che durano mesi. Nella mail con cui verrai ingaggiata sono presentate tutte le regole del progetto e sono indicati anche la data di inizio e la data di fine.

Sono stata invitata ma non ho tempo per lavorare sul progetto in questo momento, che faccio?

Non succede nulla, basta non accettare il lavoro.

E se prendo in carico un progetto e poi non ho tempo di testare perché mi si ammala il bambino?

Tranquilla non c’è nessuna multa solo una piccolissima penalità in termini di punteggio.

Ah il punteggio, non ti ho detto che ogni utente ha un punteggio che cresce mano a mano che trova errori e che apre ticket. Utenti con un punteggio più alto vengono chiamati più frequentemente e vengono pagati una piccola percentuale in più perché ritenuti più affidabili.

Ma poi pagano?

Certo che pagano, ti sto consigliando una piattaforma seria, mica bau bau micio micio. Il pagamento non è immediato, una volta chiuso il progetto fanno una revisione del tuo lavoro per appurare la bontà dei ticket che hai aperto e poi ti pagano tramite Paypal (https://www.paypal.com/it/home) il 15 del mese successivo alla revisione.

Si potrebbe scendere ancora più nel dettaglio, ma non voglio annoiarti. E’ più facile imparare provandoci praticamente che leggendo le mie note. Comunque se hai dei problemi o delle curiosità, contattami, sarò lieta di aiutarti in questa esperienza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest