Come utilizzare Whatsapp Business per costruire una relazione con il tuo Pubblico

whatsapp business

Quando si pensa a come costruire la propria presenza on-line, ci si ritrova a fare mille congetture su come creare un sito e su come realizzare una comunicazione sui social network…ma…ti sei mai chiesta quale sia la app più scaricata e più usata in assoluto? Whatsapp!

Eh si perchè se Facebook è utilizzato da un pubblico più “old”, TikTok dai giovanissimi e Instagram da tutta la popolazine intermedia, Whatsapp è l’unico capace di mettere d’accordo tutti.

Ma allora perchè non usarlo nella versione Business come assetto per aiutarti a costruire una relazione con il tuo pubblico?

Come utilizzare Whatsapp Business

Ora che abbiamo capito le enormi potenzialità di connessione di questo strumento, sappiamo che possiamo utilizzarlo per parlare direttamente al nostro pubblico. Già ma per quali comunicazioni?

Ad esempio per:

  • mandare delle rubriche settimanali: al posto che utilizzare la newsletter, possiamo arrivare ancora più vicino ai nostri follower con un messaggio diretto sulla chat whatsapp;
  • inviare delle offerte: nel momento in cui lanciamo un nuovo freebie o un nuovo prodotto, possiamo avvisare la nostra audience tramite questo speciale canale;
  • per offrire supporto: una linea dedicata ai nostri clienti è indispendabile per offrire un buon servizio di customer care. E per questo scopo, Whatsapp è un ottimo strumento per farti sentire “vicina” (lo sanno usare tutti e fa parte del quotidiano). Guarda qui cosa mi sono inventata io!

Perchè non basta Whatsapp “normale”

Whatsapp Business è fatto apposta ed è stato pensato già dotato di una serie di strumenti dedicati alla gestione di una attività. Ad esempio:

  • puoi inserire orari di apertura e chiusura;
  • puoi parametrizzare messaggi automatici (al primo contatto, durante gli orari di chiusura…ecc);
  • puoi segmentare il tuo pubblico (esistono etichette che puoi utilizzare per distinguere i clienti di un prodotto, quelli di un altro, i semplici follower…ecc);
  • puoi gestire le autorizzazioni al trattamento dei dati personali. Il numero di telefono è un dato sensibile e per utilizzarlo per scopi diversi dal “privato” serve una autorizzazione. Con Whatsapp Business puoi etichettare i contatti che ti hanno dato il permesso di essere aggiornati con le tue comunicazioni e inviare messaggi solo a quelle persone.

Per convincerti del tutto ti faccio questa osservazione: Gestiresti mai la tua lista mail lavorativa con gmail? No! Ti serve un autoresponder con strumenti specifici per inviare le mail in modo funzionale e a norma di legge. Ecco, questa è la stessa differenza tra Whatsapp “normale” e Whatsapp Business

L’errore da non fare!

Ah quanti ne ho visti…account Whatsapp “normali” trasformati in Account Business. Ecco, questa cosa è assolutamente da evitare per diversi motivi, ti elenco i primi 3:

  • autorizzazioni: Whatsapp Business è uno strumento lavorativo, per utilizzarlo sei obbligata ad avere le autorizzazioni dei tuoi contatti. Dovresti fare un lavoro certosino e chiedere a tutta la rubrica il permesso di essere contattata. Sì, anche a tuo marito non potresti scrivere neanche “ciao” senza il consenso. Vuoi davvero caricarti di questo lavoro inutile? Vuoi davvero non farlo (la maggior parte della gente se ne frega) con il rischio di beccarti un ban e non poter usare questo strumento? Scelta tua!
  • orari e messaggi automatici: dovresti fare un mega lavoro di parametrizzazione perchè gli automatismi (es: messaggio di benvenuto) arrivino solo ai clienti e non ai contatti privati.
  • non si torna più indietro: è possibile passare da Whatsapp normale a Whatsapp Business senza perdere nessuna informazione ma non il contrario. Una volta che hai un account Business per tornare indietro perdi tutte le comunicazioni in essere.

Ma allora come faccio?

Puoi acquistare una sim con un numero da dedicare solo a questo servizio (ti costerà qualcosa al mese come ogni sim) oppure, come ho fatto io, legarlo alla linea di casa senza pagare nulla (si può fare anche se non hai un fisso, basta avere la linea – io il fisso non ce l’ho) Se vuoi sapere come ho fatto a collegare Whatsapp Business alla linea di casa, scrivimelo nei commenti.

Per concludere

Ci sarebbe da parlare per ore su Whatsapp Business per capire come utilizzarlo al meglio dal punto di vista strategico ma anche per imparare a configurarlo al meglio (come scegliere la linea, come usare le etichette, come impostare i messaggi automatici, come raccogliere le autorizzazioni…). Dato che voglio raccontarti tutte e sole le cose che ti interessano senza perdermi in mille cavilli, dimmi tu cosa vuoi sapere nello specifico. Fammi una domanda su questo tema qui sotto o sulle mie pagine social: ne estrarrò 10 e risponderò ad esse nel prossimo articolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.