7 Consigli per Gestire AL TOP la Pagina Facebook del tuo Progetto

Buongiorno! Come sicuramente immagini, avere una pagina social che possa promuovere il proprio progetto non è solo consigliato ma veramente indispensabile. Attraverso questa vetrina puoi far conoscere te e il tuo business in tutti i dettagli. E’ una occasione unica da sfruttare al meglio!

Per questo oggi ho deciso di parlarti dei 7 Consigli per Gestire AL TOP la pagina Facebook del tuo progetto.

#1 Crea una Pagina

“Crea una pagina? Ma che consiglio è?”

Ti dico di creare una PAGINA perchè molti creano un PROFILO e non va bene! Per le questioni di business va creata una PAGINA. C’è molta differenza, una pagina ha tutte le caratteristiche che ti consentono di gestire le tue pubblicazioni. Infatti:

  • Una pagina pubblica è legale per promuovere il tuo business;
  • È dotata di strumenti utili ad analizzare l’andamento del tuo progetto;
  • Permette di utilizzare le sponsorizzazioni come campagne pubblicitarie  per la promozione dei tuoi servizi/prodotti;
  • Genera contenuti indicizzati nei motori di ricerca (fondamentale per essere trovati);
  • Non ha limite di followers.

#2 Trova il Pubblico Giusto

Il segreto di ogni piccolo progetto è quello di rivolgersi al pubblico giusto: piccolo e molto ben definito. Ammettiamo che la tua idea sia quella di tenere delle lezioni on-line di cucina. Dovrai definire in modo super dettagliato quale prodotto realizzare e a chi rivolgerti. Ad esempio: vuoi tenere un corso per bambini o adulti? Donne in carriera o casalinghe? Cucina raffinata o “della nonna”? Vegana o Carnivora? Giapponese o Piatti della tradizione…ecc.

E dopo aver definito tutti questi dettagli a livello progettuale, dovari fare in modo che la tua pagina Facebook rispetti la filosofia del progetto al 100%. Più definita (in gergo si dice “targettizzata”) è la tua nicchia di riferimento e più il pubblico sarà “engaged” (coinvolto) e più vorrà creare una relazione con te. Più relazione=Più clienti paganti.

Non ti focalizzare sul numero del followers, meglio pochi ma “coinvolti” (e che quindi sono disposti a comprare) che tanti “spettatori” che poi non acquistano nulla.

#3 Sii Costante

Ebbene si, il famoso algoritmo di Facebook che definisce la visibilità dei post premia la costanza. Questo non significa che devi per forza pubblicare quotidianamente ma è indispensabile mantenere viva la pagina con una certa frequenza definita. Per intenderci: meglio 2 volte a settimana per sempre che che 4 volte in una stessa settimana per poi mollare tutto per un mese.

#4 Definisci un Calendario Editoriale

Collegato al punto di prima, ti consiglio di definire a priori un calendario editoriale di contenuti da pubblicare. PS: Se ti interessa sapere come mi sono organizzata io, dimmelo che preparo un articolo dedicato.

Definendo in anticipo i post con cui “uscire” avrai un duplice vantaggio:

  • Non dovrai chiederti tutti i giorni “ma cosa pubblico oggi?”;
  • Averai ben chiara la tua strategia di business.

Ricordati che un buon calendario editoriale contiene all’80% nuovi contenuti/post e al 20% sponsorizzazioni organiche o a pagamento

#5 Investi nelle sponsorizzazioni

“Come…investire?? Ma io non ho soldi!”

Alt! Investi del tempo nella creazione di post NON a pagamento con il fine di convincere chi legge ad una azione nei tuoi confronti. Azione che potrebbe essere l’acquisto di un tuo servizio o semplicemente il lasciarti il suo indirizzo mail in cambio di un contenuto gratuito (sai a cosa ti serve l’indirizzo mail, vero? se non lo sai, scrivimi che ti spiego come funzionano le liste mail!). Come ti dicevo prima, la frequenza di questi post dovrebbe essere pari al 20% del totale. Quindi se in una settimana pubblichi 5 post, uno lo devi dedicare a questa azione strategica.

Per chi invece avesse qualche euro da investire, consiglio vivamente di acquistare una sponsorizzata Facebook, ovvero di promuovere un post per fargli avere più visibilità. Bisogna scegliere il post giusto e soprattutto il pubblico giusto su cui spingerla. Se questo punto ti interessa possiamo approfondirlo in futuro.

#6 Inserisci delle Call To Action

“Call to Action?”

Siiii! parlando terra terra i “bottoni” che spingono il tuo pubblico a fare una scelta: “scarica la guida gratuita”, “iscriviti”, “contattami”, “scopri di piu”…e così via. Vedo troppe pagine con scritto “contattami alla mail…ecc” Non funziona, il pubblico non è invogliato come con un bel pulsantino dedicato, fatto con tutti i crismi e messo nel posto giusto.

#7 Analizza i tuoi risultati

Prenditi del tempo per verificare come sono andati i tuoi post in termini di interazione. Io, per esempio, lo faccio una volta al mese: prendo l’elenco di quello che ho pubblicato e cerco di capire cosa è andato meglio e cosa peggio. Così facendo puoi scoprire la chiave per comunicare coi follower in modo efficace e per proporre loro i tuoi servizi in modo che vengano accolti con successo.

Tutto chiaro? C’è qualcosa che vorresti ulteriormente approfondire? Chiedimi pure tutto quello che vuoi, sono qui a tua completa disposizione!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *