Bonus

Che tipo di Freelance sei? Il QUIZZ!

che tipo di freelance sei

Buongiorno Girls! Siete in partenza? Qualcuna è già tornata?

Per rimanere in tema con il clima estivo, oggi vi propongo un contenuto più frivolo, in linea con quelli delle migliori riveste che ci portiamo sotto l’ombrellone. Oggi facciamo un test!

Che tipo di Freelance sei?

Ho creato per voi una ruota con 6 spicchi, uno per “tipo di donna Freelance”; e ho diviso ognuna di queste tipologie in 3 sottogruppi, per un totale di 18 categorie.

Ora ti invito a: stampare la ruota “in bianco” (disponibile qui) e a colorare ciascuna delle 18 categorie in questo modo:

  • più mi sento “esperta”, “portata”, “brava” in un campo, più lo colorerò;
  • campi per cui sento di non avere alcuna capacità resteranno bianchi;
  • gli spicchi per cui ritengo di essere cintura nera saranno tutti interamente colorati.

Usa i colori che vuoi e gli strumenti che preferisci (matite/pennarelli) per riempire gli spazi.

Come sempre, ti invito ad eseguire l’esercizio su carta e non semplicemente guardando lo schermo e pensando “questo lo colorerei, questo no”, ti perderesti la visione di insieme, che è molto molto utile!

Nelle prossime settimane tieni d’occhio i social (instagram e facebook) perchè per ognuna delle tipologie di donna Freelance ho moltissimi suggerimenti.

Come fare per avere i suggerimenti per la propria tipologia

Una volta che hai completato il QUIZZ, scrivimi nei commenti di sotto o sui social il risultato. Le categorie più gettonate saranno analizzate e per ognuna di essa verranno fatti tanti esempi per Reinventarsi Freelance in questi ambiti.

Io non vedo l’ora di iniziare!

Potrebbero interessarti anche…

2 pensieri su “Che tipo di Freelance sei? Il QUIZZ!

  1. Decisamente il mio punto di forza sono la lettura (da sempre sono una lettrice forte), e la scrittura (scrivo poesie, racconti, filastrocche, racconti per bambini). In passato, ho collaborato per alcune riviste ma, purtroppo, si trattava di collaborazioni gratuite e, in un solo caso, era previsto un minimo rimborso spese ma talmente minimo che bastava appena per comprare la tessera dell’autobus.

    1. Wow! che brava! Ora che hai individuato la tua strada, non ti resta che capire come rendere remunerativa questo tuo punto di forza.
      Ti lascio alcuni articoli da cui puoi trarre qualche spunto. Ovviamente, sarebbe interessante trovare una soluzione personalizzata in base alle tue caratteristiche. Se ti va di approfondire, scrivimi (cecilia.womam@gmail.com)
      >https://www.womam.it/2020/10/23/laorare-da-casa-leggendo-come-guadagnare-leggendo/
      >https://www.womam.it/2020/10/09/lavorare-da-casa-scrivendo/
      >https://www.womam.it/2020/10/23/guadagnare-scrivendo-articoli-con-melascrivi/
      A presto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *