Reinventarsi

Come è Cambiato il Mondo del Lavoro in questo 2020

come è cambiato il mondo del lavoro

2020, per la storia sarà “l’anno del COVID”.

E per il lavoro? beh, per quelli a cui è andata bene, sarà l’anno dello smart working, per quelli a cui è andata male sarà l’anno della cassa integrazione e del restare a casa dall’oggi al domani.

Non so se ti ricordi…ma già in tempi non sospetti ti raccontavo come, a mio avviso, il posto fisso e sicuro per la vita non esistesse più (leggi l’articolo in cui ne parlo qui). Ecco diciamo che quest’annata ha letteralmente confermato le mie previsioni e scardinato definitivamente l’idea di lavoro classico che ci portavamo dietro da anni.

La catena STUDIO-MI LAUREO-TROVO IL POSTO FISSO IN BANCA E POI SONO A POSTO (mutuo/matrimonio/figli/vacanze/pensione), non esiste più (grazie al cielo, aggiungerei).

Ok, il futuro è incerto e su questo non ci piove…ma sono sempre più convinta che la strada giusta per combattere questa tendenza sia quella di rendersi indipendenti e costruirsi un futuro lavorativo da se.

Ma come? In un anno dove grandi aziende hanno lasciato a casa una valanga di dipendenti e dove attività storiche hanno abbassato le saracinesche…tu consigli di mettersi in prorpio?

Si, assolutamente…e ti ora spiego perchè

Perchè questo è il momento giusto per rendersi indipendenti

Proprio perchè molte grandi società e datori di lavoro si sono comportati in modo poco resiliente e hanno fallito, è giunta l’ora di camminare sulle proprie gambe.

Ti faccio un esempio:

prendiamo Agata, commessa esperta nel settore della moda che lavora da 10 anni come addetta alle vendite in uno store di abbigliamento, un negozio fisico che è arrivato sino al 2020 senza un e-commerce e senza una presenza sui social (pagina facebook e canale You Tube). A causa della pandemia il negozio è rimasto chiuso molti mesi e non avendo investito nè ora nè in precedenza sul mondo digitale si è trovato in una forte crisi e la nostra Agata è rimasta a casa.

Ora prendiamo la stessa Agata e immaginiamola mentre prova a reinventarsi come personal shopper, consulente di immagine, esperta di armocromia e forme del corpo. Potrà vendere i suoi servizi da un sito web che si è costruita da sola in poche mosse e potrà anche realizzare un piccolo e-commerce per vendere i capi che promuove gratuitamente grazie alla sua pagina Facebook e al suo canale You Tube.

Il fatto cha Agata sopravviva o meno nel libero mercato in questo momento difficile dipende solo da lei e non dalla visione più o meno miope del suo datore di lavoro.

Ma Cosa Fare? Come Reinventarsi da Zero?

Per prima cosa…serve una idea. Magari ce l’hai già, magari ti viene in mente riflettendoci un po’ o magari possiamo scoprirla insieme grazie corso “Io Lavoro Da Casa – ILDC” disponibile da Gennaio.

Una volta maturata l’idea serve lavorarci sodo fino a farle prendere vita.

Quanto ci vuole? Bhe dipende, non c’è una risposta, sicuramente non è immediato ricavarsi una fetta di mercato. Bisogna lavorarci su e provare.

La cosa positiva è che non servono grossi investimenti…o meglio, non servono grossi investimenti in tecnologie/strumenti/pubblicità ma un enorme investimento in se stesse, nella propria persona.

E’ il momento di investire su di te

Una volta che ti sei procurata gli strumenti necessari per il tuo lavoro e che hai messo da parte qualcosa per l’acquisto di un dominio (il www. del sito), ti consiglio di investire in un po’ di sana e preziosa formazione per te: che siano corsi specifici per la tua attività o strategici per imparare a promuovere il tuo brand.

Non c’è bisogno di farne centocinquantamila, quello che ti serve per avere una buona base per partire…perchè ricordati che non sarà mai tutto perfetto al 100%.

Caspita mi sono dilungata tantissimo anche oggi. Continueremo questo discorso nel prossimo post, l’ultimo di questo anno balordo.

A prestissimo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *